Home
PETRELLA GUIDI
frazione del Comune di Sant'Agata Feltria
Posizione N 43° 50' 31 " E 12° 14' 36"

Come arrivare
Da Sant'Agata seguire le indicazioni per Pennabilli.
Si valica Monte Benedetto (mt. 745) e si inizia la discesa verso Pennabilli.
Pochi chilometri di discesa e, subito dopo una curva su uno sperone roccioso, ecco il borgo fortificato di Petrella Guidi.

Petrella
Petrella Guidi
Petrella

Il castello apparteneva nel 1125 a Pietro vescovo del Montefeltro e la famiglia dei Tiberti ne era tenutaria.
Nell'anno 1257 ( tenutario Guido Tiberti) il corteo del conte Savoia che si recava in pellegrinaggio fu attaccato e depredato, compiendo un'azione contraria ai principi d'onore e della cavalleria. Nonostante questa azione ladresca Guido diventò poi castellano di San Leo.

Petrella Petrella
Il borgo, ancora racchiuso dalla sua cinta muraria, è miracolosamente giunto a noi quasi intatto. Molto suggestiva la porta d'ingresso dalla quale si accede al nucleo centrale dove troviamo alcune abitazioni private, una chiesa ed una torre recentemente ristrutturata.
A lato della chiesa piazzale con ampio panorama sulla valle del Marecchia.
La popolazione locale è limitata a poche unità, residenti in edifici fuori dalle mura.
Petrella Petrella
Petrella Petrella
Parrocchiale San Michele Arcangelo
(sul versante opposto della valle)
Per la sua particolarità, e soprattutto per "l'aria antica" che ancora qui si respira, la visita è caldamente consigliata.

Segnala a un amico busta
© www.appenninoromagnolo.it 2003-2019
Torna su