Home
Santa Sofia

Santa Sofia - Campigna

Piccolo nucleo sulla Statale 310 - del Bidente, a circa 24 chilometri da Santa Sofia e 3 Km dal Passo Calla.


Campigna

Foresta secolare appartenuta fino all'unità d'Italia all'Opera del Duomo di Firenze. Il Granducato di Toscana nel XVI secolo vi fece erigere una casa di sorveglianza, poi utilizzata dai Lorena come casa di caccia.
Attorno a questo edificio, oggi Hotel ristorante Granduca, si sviluppò il piccolo abitato che oggi si compone di alcuni edifici ad uso forestale, di un piccolo museo, dell'oratorio della Concezione (ricostruito nel 1954 sul sito di precedente fabbricato risalente al 1600 e distrutto durante la guerra).


Granduca

Lo Scoiattolo

oratorio della Concezione

casa forestale

Particolare il viale alberato di tigli, ciò che rimane dell'antica strada che collegava la frazione a Corniolo e già "passeggiata del Granduca".
Dall'Hotel Granduca parte un facile sentiero attrezzato (pista battuta e didascalie in braille) con pannelli esplicativi sulla storia e sulle particolarità delle foreste Casentinesi.


sentiero attezzato

carbonaia

formicaio della formica rufa

torrente

Le cullacce - Km 5

Dall'hotel ristorante lo Scoiattolo parte una facile passeggiata di 5 Km (in inverno pista da sci di fondo) nel cuore della foresta.
Il percorso, in leggera discesa ed interamente su stradello ghiaiato, pur non presentando particolari aspetti panoramici (immerso in bosco ad alto fusto) presenta aspetti naturalistici di rilievo.


Monte Falco e Falterona - i Campi della Burraia

Proseguiamo ora in auto (o a piedi su sentiero segnalato) fino al Passo Calla.

Sul passo si incrociano i sentieri di crinale 00 GEA (Grande Escursione Appenninica), Casentino Trekking e CAI.
Punto di partenza per escursioni sul Falterona e Monte Falco (i maggiori rilievi dell'Appennino Romagnolo) e sul crinale delle Foreste Casentinesi (Calla-Camaldoli - 10 Km di sentiero e piste forestali quasi interamente su crinale transitando per Poggio Scali - mt 1520 - e in fregio alla riserva integrale di Sasso Fratino).
Dal passo parte un'asfaltata (provinciale Piancancelli) che conduce fino ai rifugi Burraia e La Capanna (campi da sci), al parcheggio attrezzato Fangacci (mt. 1480) e ai piedi di Montefalco.

In località Piancancelli (mt. 1490) la strada che si tramuta pista forestale, è chiusa da una sbarra e prosegue fino a Castagno d'Andrea

Rifugio CAI Burraia

Monte Gabrendo

Monte Falterona

Prato al Soglio (Calla-Camaldoli)
Segnala a un amico busta
© www.appenninoromagnolo.it 2003-2018
Torna su